lingua italiana   lingua inglese    
una paziente prima dell'intervento
una paziente dopo l'intervento

Prima e dopo...
Una galleria di immagini che mostrano i risultati dei nostri interventi di chirurgia plastica ed estetica [guarda]

Dottor Giuseppe Gensini

specialista in chirurgia plastica ed estetica

Benvenuti. Questo sito web offre una presentazione del profilo e dell'opera professionale del Dottor Giuseppe Gensini, nonchè una panoramica chiara ed esaustiva dei principali interventi da lui operati

Domande frequenti

LIPOSCULTURA

Chi si può sottoporre ad un intervento di liposcultura?
La chirurgia del rimodellamento corporeo è indicata per coloro che presentano delle adiposità localizzate in alcune aree del corpo difficili da eliminare né con la dieta né con l'esercizio fisico.

Chi sono i candidati ideali per questo tipo di intervento di chirurgia estetica?
Non esistono limiti di età per sottoporsi alla liposcultura. Generalmente coloro che hanno perso parte della elasticità della pelle (ad es. le persone più anziane) ottengono generalmente dei risultati di qualità inferiore. I pazienti in sovrappeso dovrebbero sottoporsi prima dell’intervento ad una dieta per ottenere dei risultati ottimali.

E’ possibile associare altri interventi di chirurgia estetica?
La liposcultura può essere eseguita da sola o in associazione ad altre tecniche chirurgiche (ad es. l’addominoplastica, il lifting delle cosce e delle braccia, la mastoplastica riduttiva o anche altri interventi di chirurgia estetica) eccetto particolari casi in cui per particolari condizioni di rischio è preferibile un approccio meno impegnativo.

Esistono rischi e/o complicanze per questo tipo di intervento di chirurgia estetica?
Si tratta di una procedura chirurgica vera e propria dove le complicanze (infezione, ematomi) sono rare ma possono accadere ed essere agevolmente risolte solo se l'intervento è eseguito da uno specialista in chirurgia plastica all'interno di strutture debitamente attrezzate. Per diminuire i rischi di complicanze è comunque fondamentale seguire attentamente i consigli e le istruzioni che darà il chirurgo prima e dopo l'intervento. Il fumo può aumentare il rischio di complicanze e ritardi di guarigione; pertanto i fumatori dovrebbero ridurre l'uso di sigarette prima e dopo l’intervento.

ADDOMINOPLASTICA

Chi si sottopone ad un intervento di addominoplastica?
L’addominoplastica è indicata per coloro che presentano un addome globoso per accumulo di grasso o eccessiva dilatazione dei muscoli della parete addominale o che presentano un eccessiva lassità cutanea addominale, per pregresse gravidanze, importante dimagrimento o altro. L’addominoplastica permette di ricostruire perfettamente l’integrità della parete addominale, che ha subito un allargamento dei muscoli. L’intervento è sconsigliato ai pazienti che non hanno delle condizioni generali appropriate, verificate dalla visita dell’anestesita, e alle donne che hanno intenzione di avere una gravidanza.

Esiste un età ideale per sottoporsi a questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
Non esistono limiti di età ma è preferibile rimandare l’intervento nelle donne che stiano pianificando future gravidanze, in quanto l’aumento della pressione endoaddominale potrebbe dilatare nuovamente i muscoli che sono stati riavvicinati durante l’intervento. I pazienti in sovrappeso dovrebbero sottoporsi prima ad una dieta e solo successivamente ad un intervento di addominoplastica onde evitare di dover ricorrere nuovamente al chirurgo plastico per eliminare gli eccessi di pelle conseguenti al futuro dimagrimento.

E' possibile associare altri interventi di chirurgia estetica?
L’addominoplastica può essere eseguita da sola o in associazione ad altre tecniche chirurgiche quali la liposuzione, il lifting delle cosce o altri interventi di chirurgia estetica a meno che non sussistano controindicazioni ad interventi chirurgici multipli.

Esistono rischi e/o complicanze per questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
L’addominoplastica è un intervento relativamente complesso che deve essere eseguito da personale altamente qualificato ed in strutture adeguatamente attrezzate ed autorizzate. In queste condizioni i risultati sono generalmente molto buoni e le complicanze tra cui il sanguinamento, il sieroma e le infezioni, sono rare e possono essere agevolmente risolte. I fumatori dovrebbero sospendere l’uso di sigarette perché il fumo può aumentare il rischio di complicanze e causare ritardi di guarigione.

LIFTING DELLE BRACCIA

Chi si sottopone ad un intervento di lifting alle braccia?
L’intervento di lifting delle braccia è richiesto da chi vuole eliminare dalla parte inferiore del braccio un eccesso di adipe o di pelle formatosi anche a seguito di un considerevole dimagrimento.

Esiste un età ideale per sottoporsi a questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
L’intervento non ha controindicazioni è può essere effettuato a tutte le età purché la pelle sia sufficientemente elastica.

E’ possibile associare altri interventi di chirurgia estetica?
Si possono associare altri interventi all’operazione di lifting delle braccia, come ad esempio il lifting dell’interno coscia, se non sussistono particolare controindicazioni.

Esistono rischi e/o complicanze per questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
L’intervento di lifting delle braccia non comporta particolari rischi se svolto in strutture adeguate, da medici esperti e alla presenza di un anestesista.

LIFTING INTERNO COSCE

Chi si sottopone ad un intervento di lifting dell’interno coscia?
Questo intervento è richiesto da chi vuole eliminare l’eccesso di pelle accumulato nell’interno coscia

Esiste un età ideale per sottoporsi a questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
L’intervento non ha controindicazioni è può essere effettuato a tutte le età purché la pelle sia sufficientemente elastica.

E’ possibile associare altri interventi di chirurgia estetica?
All’intervento di lifting dell’interno coscia viene spesso associato un’operazione preventiva di liposcultura della stessa zona che permette di alleggerire la parte prima dell’operazione di lifting.

Esistono rischi e/o complicanze per questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
L’intervento di lifting dell'interno coscia non comporta particolari rischi se svolto in strutture adeguate, da medici esperti e alla presenza di un anestesista.

MASTOPLASTICA ADDITIVA

Chi si sottopone ad un intervento di mastoplastica additiva?
La mastoplastica additiva è indicata per le donne che desiderano aumentare il volume del proprio seno per renderlo più proporzionato al proprio corpo; ridare forma e volume ad un seno che si è sciupato con la gravidanza e l'allattamento o dopo dimagrimenti importanti; correggere un'asimmetria mammaria, cioè migliorare una differenza di volume tra le due mammelle; ridare al seno la forma originaria compromessa da un intervento chirurgico particolarmente invasivo come quello di asportazione della ghiandola mammaria per un tumore al seno.

Esiste un età ideale per sottoporsi a questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
E’ preferibile attendere il completo sviluppo del seno che avviene generalmente intorno alla maggiore età.

E’ possibile associare altri interventi di chirurgia estetica?
La mastoplastica additiva può essere eseguita da sola o in associazione ad altre tecniche chirurgiche quali la mastopessi, l’addominoplastica, la liposuzione o altri interventi di chirurgia estetica.

Esistono rischi e/o complicanze per questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
La chirurgia di aumento del seno è una procedura chirurgica abbastanza semplice che dà in genere ottimi risultati. E’ indispensabile affidarsi a chirurghi esperti e a cliniche autorizzate e di alta qualità. E’ altrettanto importante la qualità del materiale impiantato: è fondamentale essere coscienti di quale tipo di protesi verrà impiantata (anatomica o tonda) e da quale azienda è stata fornita la protesi. Una possibile complicanza della mastoplastica additiva è la cosiddetta contrattura capsulare (o "rigetto della protesi") che deriva dalla reazione dell'organismo all'introduzione di un corpo estraneo e consiste nella formazione di una "capsula" più spessa e più densa della norma tutto intorno alla protesi che può, col tempo, provocare dolore e compromettere il risultato estetico dell'intervento. Raramente si possono verificare infezione, ipersensibilità o iposensibilità dell'areola o del capezzolo, dislocazione della protesi o formazione di pliche cutanee intorno all'impianto. Per ridurre i rischi di complicanze è comunque fondamentale seguire esattamente i consigli e le istruzioni che darà il chirurgo prima e dopo l'intervento. Le fumatrici dovrebbero diminuire l'uso di sigarette perché il fumo può aumentare il rischio di complicanze e ritardi di guarigione. L'impianto di protesi mammarie non provoca né aumenta l'incidenza di tumore al seno, di malattie autoimmuni o di malattie del tessuto connettivo. Anzi, è stata recentemente dimostrata una minore incidenza di tumore mammario in donne portatrici di protesi mammarie.

MASTOPESSI

Chi si sottopone ad un intervento di mastopessi?
Questo intervento è indicato quando il seno ha perso la forma e il volume originario per effetto di fattori quali la gravidanza, l'allattamento, la forza di gravità e l'invecchiamento o perdita di peso. In donne con seni piccoli e cadenti il risultato è ottimale specialmente se si associa l’impianto di protesi, mentre nel caso di seni molto abbondanti il risultato estetico ottenuto può venire successivamente compromesso dagli effetti della gravità.

Esiste un età ideale per sottoporsi a questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
Non esistono limiti di età per sottoporsi a questo tipo di intervento, ma è preferibile aspettare il completo sviluppo del seno. Nelle donne che stiano pianificando future gravidanze è preferibile rimandare l'intervento in quanto la gravidanza provoca uno stiramento della cute che potrebbe vanificare i risultati ottenuti.

E’ possibile associare altri interventi di chirurgia estetica?
La mastopessi può essere eseguita da sola o in associazione ad altre tecniche chirurgiche quali la mastoplastica additiva, la mastoplastica riduttiva o altri interventi di chirurgia estetica.

Esistono rischi e/o complicanze per questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
La mastopessi è una procedura chirurgica relativamente semplice quando viene eseguita da uno specialista in chirurgia plastica esperto nel modellamento del seno, ed i risultati i sono generalmente molto buoni. Si tratta comunque di un intervento chirurgico vero e proprio dove le complicanze (sanguinamento, infezione), se pur rare, possono accadere anche se di solito sono agevolmente risolte se l'intervento è eseguito da uno specialista all'interno di una struttura debitamente attrezzata ed autorizzata. Seguendo attentamente i consigli e le istruzioni che darà il chirurgo prima e dopo l'intervento è possibile ridurre di molto questi rischi. Le fumatrici dovrebbero ridurre l'uso di sigarette perché il fumo può aumentare il rischio di complicanze e causare ritardi di guarigione.

MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

Chi si sottopone ad un intervento di mastoplastica riduttiva?
La riduzione mammaria è indicata per coloro che hanno un seno troppo voluminoso e pesante, che spesso può causare problemi fisici come dolore alla schiena, dolore alla regione mammaria, problemi di respirazione, ulcerazione nella piega sottomammaria e in corrispondenza delle spalline del reggiseno, oltre a problemi psicologici e sociali che possono condizionare la donna nella vita quotidiana e/o nell'attività sportiva e sessuale.

Esiste un età ideale per sottoporsi a questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
Non esistono limiti di età, ma è preferibile attendere il completo sviluppo del seno che avviene generalmente intorno alla maggiore età.

E’ possibile associare altri interventi di chirurgia estetica?
La riduzione mammaria può essere eseguita da sola o in associazione ad altri interventi di chirurgia estetica (come la mastopessi) purché non troppo impegnativi per la paziente.

Esistono rischi e/o complicanze per questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
La mastoplastica riduttiva è un intervento chirurgico relativamente complesso che dà in genere risultati di grande soddisfazione sia per la paziente che per il chirurgo che la esegue. Deve essere eseguito da uno specialista in chirurgia plastica, esperto nel modellamento del seno e in strutture autorizzate. Si tratta, infatti, di una procedura chirurgica vera e propria dove le complicanze (sanguinamento, infezione) sono infrequenti ma possono comunque accadere ed essere facilmente risolte in ambiente idoneo e da chirurghi esperti.

LIFTING VISO

Chi si sottopone ad un intervento di lifting del viso?
Il lifting del viso è sempre più richiesto da pazienti che notano un cedimento dei tessuti del volto, soprattutto dopo i 50 anni.

Esiste un'età ideale per sottoporsi a questo tipo di intervento di chirurgia estetica?
L'intervento è indicato ai pazienti nei quali si osserva un cedimento della pelle e dei tessuti del volto. A volte, a causa di fattori genetico-costituzionali, per eccessiva e poca cura nell'esposizione al sole o per perdite di peso considerevoli, l'intervento di lifting del viso può essere effettuato anche intorno ai 40 anni.

E’ possibile associare altri interventi di chirurgia estetica?
Altri interventi di chirurgia estetica possono essere combinati con il lifting del viso, se non particolarmente impegnativi per il paziente. In particolare, questa operazione viene spesso associata alla blefaroplastica e alcune volte anche alla rinoplastica.

Esistono rischi e/o complicanze per questo tipo di intervento di chirurgia estetica?
Se eseguito da mani esperte e in strutture qualificate, l'intervento di lifting del volto non presenta particolari rischi. E' importante evitare il fumo di sigarette per due settimane prima e dopo l'intervento per favorire la cicatrizzazione

BLEFAROPLASTICA

Chi si sottopone ad un intervento di blefaroplastica?
Le persone che hanno una lassità cutanea a carico delle palpebre e un eccesso di borse adipose.

Esiste un età ideale per sottoporsi a questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
Le maggiori richieste per questo tipo di intervento si hanno da pazienti con età compresa tra i 35 e i 60 anni, anche se è tecnicamente eseguibile anche in persone tra i 70 e gli 80 anni, che conservino ancora una buona elasticità cutanea.

E’ possibile associare altri interventi di chirurgia estetica?
L'intervento di blefaroplastica può essere eseguito da solo o in associazione ad altre tecniche di chirurgia plastica del viso come il lifting del volto o del sopracciglio, o del corpo come la mastoplastica additiva, la liposuzione o altri interventi di chirurgia estetica.

Esistono rischi e/o complicanze per questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
La chirurgia estetica delle palpebre è una procedura chirurgica abbastanza semplice e se eseguito da uno un chirurgo plastico esperto in strutture autorizzate, i risultati sono generalmente molto soddisfacenti. Complicanze come sanguinamento e infezione sono rare ma possono accadere ed essere agevolmente risolte.

OTOPLASTICA

Chi si sottopone ad un intervento di otoplastica?
L’otoplastica è un intervento richiesto da chi ha necessità di rimodellare e riposizionare le proprie orecchie perché prominenti (“a sventola”), o da chi ha subito dei traumi al padiglione auricolare, dovuti ad incidenti o ad altri interventi chirurgici.

Esiste un età ideale per sottoporsi a questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
E’ preferibile attendere che il padiglione auricolare sia completamente sviluppato e che ci siano delle forti motivazioni e convinzioni personali per sottoporti all’intervento di otoplastica. In ogni caso, non esistono limiti di età per sottoporsi a questo tipo di operazione. In particolare, questo intervento è particolarmente richiesto per bambini tra i 6 e i 14 anni, età in cui certi difetti estetici diventano fonte di imbarazzo nel rapporto con i coetanei, generando profonde insicurezze.

E’ possibile associare altri interventi di chirurgia estetica?
Altri interventi come il lifting del volto, la blefaroplastica o la rinoplastica possono essere associati all’operazione di otoplastica, che ovviamente può essere eseguita anche da sola.

Esistono rischi e/o complicanze per questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
L’otoplastica è un intervento non molto complicato se eseguito da un chirurgo plastico, all'interno di strutture autorizzate. In queste condizioni i risultati sono generalmente molto buoni e le complicanze (infezioni ed ematomi) sono rare ma possono accadere ed essere agevolmente risolte. E’ importante sottolineare che l’intervento di otoplastica non ha nessuna ripercussione sull’udito.

RINOPLASTICA

Chi si sottopone ad un intervento di rinoplastica?
L’intervento di rinoplastica viene richiesto da coloro che ritengono che la forma del proprio naso non è armonica con il viso o che hanno sofferto traumi alla regione nasale. Inoltre, al fine di correggere deviazioni del setto nasale provenienti dalla nascita o effetto di traumi, viene praticato un intervento di rinosettoplastica.

Esiste un età ideale per sottoporsi a questo tipo di intervento?
E’ necessario attendere la fine dello sviluppo delle strutture ossee e cartilaginee che avviene generalmente intorno ai 15-16 anni per effettuare un intervento di rinoplastica o settoplastica. Una volta superata questa età dopo la quale il naso non subirà altre alterazioni naturali nella forma, quindi a partire dal 18 anni, non esistono limiti di età per sottoporsi ad un intervento di rinoplastica o settoplastica.

E’ possibile associare altri interventi di chirurgia estetica?
La rinoplastica e la rinosettoplastica possono essere eseguite anche in associazione ad altre operazioni di chirurgia estetica del viso come la blefaroplastica, il lifting, lamentoplastica.

Esistono rischi e/o complicanze per questo tipo di intervento?
La rinoplastica è sicuramente tra gli interventi maggiormente difficili e complessi nell’ambito della chirurgia estetica. Un chirurgo esperto e una struttura all’altezza completa di anestesisti ed adeguate sale operatorie garantiscono un risultato molto soddisfacente e conforme a quello presentato al momento della visita pre-operatoria. Trattandosi di un intervento chirurgico anche abbastanza invasivo, è possibile che si verifichino dei disturbi nel decorso post-operatorio che possono essere limitati e/o prevenuti se l’operazione viene effettuata da esperti in strutture adeguate e seguendo le indicazioni del chirurgo prima e dopo l’intervento sull’alimentazione e sull’assunzione di farmaci, alcool e sigarette.

GINECOMASTIA

Chi si sottopone ad un intervento di ginecomastia?
La ginecomastia è richiesta da uomini che hanno una mammella insolitamente sviluppata, causa di imbarazzo nei rapporti interpersonali.

Esiste un età ideale per sottoporsi a questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
Non ci sono limiti di età per sottoporsi a questo tipo di intervento. Come detto, la ginecomastia si presenta spesso già in età post-puberale, e, in ogni caso è consigliabile aspettare che la pubertà sia terminata per procedere con l'intervento. Nei casi di eccessivo sovrappeso, è sempre consigliabile seguire una dieta prima di sottoporsi all'operazione per la correzione della ginecomastia, mentre l'intervento è sconsigliato a chi abusa di anabolizzanti.

E’ possibile associare altri interventi di chirurgia estetica?
L'intervento per la correzione della ginecomastia viene eseguito da solo o anche in combinazione con altre operazioni di chirurgia plastica (ad es. liposuzione,rinoplastica, ecc.), a meno che non sussistano condizioni di salute nel paziente che impediscano un intervento combinato.

Esistono rischi e/o complicanze per questo tipo di intervento di chirurgia plastica?
L'intervento per la correzione della ginecomastia non comporta particolari rischi se eseguito da mani esperte e all'interno di strutture qualificate.